I’m not smoking that – Let’s try and see clearly through all the smoke

Epidemiological studies show a steady increase in number of teens start smoking cigarettes. In Italy, 18% of young people start smoking before the age of 15, and 38% are adolescent and often begin between the age of 15 and 17.

WALCE (Women Against Lung Cancer in Europe), in collaboration with Carthusia Publishing, has initiated the project named “I’m not smoking that – Let’s try and see clearly through all the smoke”, an information and awareness campaign on damages of smoking and on the healthy lifestyles, aimed at 10 year-old pupils, consisting of an educational kit for the class.

Video tutorial “I’m not smoking that” – English subtitle

Health, good nutrition and positive relationships are features that allow people to live a healthy lifestyle, and it is undeniable that smoking is the enemy of it. The Campaign has been made possible thanks to an educational grant of Incyte and it was sponsored by the Italian Institute of Health and the Piedmontese Institutions. The project was officially presented in Turin, and was created with the aim to help children to understand the world where they live and to learn more about the smoke of cigarette, one of the most current problem.

The battle against smoking is an opportunity to talk about issues close to young people and closely related to their daily lives: this campaign face the problem in a soft way, taking into account the sensitivity of every child, without creating any fears or alarmism, but suggesting the image of a healthy lifestyle.

As Prof Silvia Novello, the President of WALCE, said “We have chosen to address the campaign to 10 year-old pupils, because we think it is important to implement prevention and information measures on the damage caused by smoking and focusing the attention on children who live in their age of development, a phase during which learning is faster and more immediate. We would like to plant the seeds of good habits among children when they are still young and particularly receptive and able to set behaviours and approaches that then persist into adulthood”.

The school is a key reference point for children both from an educational point of view and in the orientating them to the most suitable lifestyles for their growth.

The text of the story consists of four tales, told by four kids with whom all the children could easily identified themselves. Inside the educational kit you could find:

  • the big book for the class is the magic tool that helps teachers to capture children’s attention on issues not always connected to everyday experiences of their age but only with some of them.
  • 24 notebooks: one per student with a dossier for parents to fill at home 
  • a guide for the teacher 

The teacher guide collects elaborations on the issue, tips for relating with kids and their parents and some ideas on the activities to do in the classroom, as well as the instructions of using the Kit.

In Italy the Lung cancer is the leading cause of cancer death among men and its incidence continues to increase among women. In 2008 in Italy were diagnosed 36,700 new cases of lung cancer and there were 32540 deaths for this disease. Because the most important risk factor for lung cancer is still represented by cigarette smoke and the only primary prevention of lung cancer is represented by an effective and comprehensive campaign against cigarette smoking, WALCE has strongly supported this Campaign, a campaign that through the educational information, and also entertaining and useful contents, aims to inform and promote attitudes to a healthy lifestyle and that therefore deviates the cigarette smoking habit.

ECPC Newsletter 25, October 2011

11 Responses to “I’m not smoking that – Let’s try and see clearly through all the smoke”

  1. Maestra Erika says:

    Ho ricevuto il kit e ho iniziato a lavorarci con i miei alunni. Davvero una bellissima iniziativa, Grazie mille! Maestra Erika

    • Raffaella Ronchetta says:

      Siamo molto contente, Erika, grazie mille a lei. Se poi vorrà caricare sul nostro sito qualche disegno realizzato dai suoi ragazzi sul progetto, basta andare qui sotto su “cliccando qui” e caricare le immagini.

      Buon lavoro,
      Raffaella Ronchetta

  2. Luisella says:

    Buonasera,
    Una bellssima iniziativa. Ho ricevuto il kit ottobre e da un paio di mesi, poiché sono arrivata a parlare dell’apparato respiratorio, lo stomutilizzando con i miei bambini.
    Utile, ben fatto e molto serio.
    Grazie del bel lavoro che avete creato.
    Luisella

    • Raffaella Ronchetta says:

      Buongiorno Luisella,

      grazie mille per le sue belle parole, siamo molto contente. Nel caso poi volesse caricare sul nostro sito qualche disegno realizzato dai suoi ragazzi sul progetto, ci farebbe molto piacere; basta andare qui sotto su “cliccando qui” e caricare le immagini.

      Grazie ancora e buon lavoro,
      Raffaella Ronchetta

  3. Silvia says:

    Buongiorno a tutte/i le/gli insegnanti,
    grazie per essere parte attiva di questo programma, che non potrebbe aver luogo senza il vostro fondamentale contributo. Vi invitiamo a postare commenti/riflessioni dei bambini, unitamente a loro elaborati.
    Buon lavoro a tutti
    Silvia

  4. Enrica Capelletto says:

    Buongiorno a tutti,
    vi scrivo per condividere insieme la magnifica esperienza svolta con i ragazzi delle quarte elementari che da poco hanno concluso il loro intenso lavoro sul kit della campagna “Questa non me la fumo”. Nel raccogliere i loro commenti e riflessioni durante un incontro “conclusivo” ho notato entusiasmo, curiosità ed interesse, ma anche adeguatezza delle domande ed estrema sensibilità al problema dell’abitudine al fumo! Bravi ragazzi! E brave/i insegnanti che sul kit hanno mosso i primi passi!
    Enrica

    • siria says:

      Il lavoro “Questa non me la fumo” ha entusiasmato i ragazzi che si sono dimostrati molto sensibili all’argomento e hanno voluto approfondire dapprima con domande e riflessioni condivise con la classe e poi con l’invenzione di filastrocche corredate da disegni.
      Ecco uno stralcio da una filastrocca:
      “Grazie io non fumo
      così non mi consumo.
      Chi fuma tutta la vita
      si sporcherà denti e dita
      il sapore sparirà
      e la salute se ne andrà.”

      Inoltre abbiamo “rispolverato” una canzone dello Zecchino D’oro e l’abbiamo imparata per farla ascoltare alla Dottoressa durante l’incontro in classe.
      Le insegnanti hanno utilizzato il tema in più ambiti: scienze, lingua, immagine, musica, favorendo un approccio multidisciplinare che si è rilevato coinvolgente e arricchente per tutti i ragazzi.
      Grazie alla compilazione del libricino anche nelle famiglie ci sono state occasioni per parlare con i bambini del fumo. Pensiamo che un’attività di prevenzione sia utile e importante per la consapevolezza che pensiamo debba crescere nei futuri adulti di domani.

      Grazie e buon lavoro
      Le insegnanti delle classi quarte di Cumiana (To)

  5. Francesco Blengino says:

    Buongiorno,

    gli insegnanti hanno rilevato come il materiale fosse ben strutturato e utile a realizzare un percorso didattico mirato, interessante, accattivante e funzionale alla prevenzione.
    Il kit ha consentito di svolgere percorsi articolati coinvolgendo più discipline.
    E’ stato utilizzato anche in classe seconda con buoni risultati.
    Molto utile si è rivelato anche l’intervento medico in classe che ha offerto un’ importante occasione di approfondimento scientifico e professionale.
    Si auspica di continuare la proficua collaborazione anche per i prossimi anni scolastici.
    Grazie

    • Raffaella Ronchetta says:

      Buongiorno Prof. Blengino,

      la ringrazio ancora per la sua disponibilità e collaborazione nella diffusione della Campagna.

      Al prossimo anno scolastico e buon lavoro.

  6. Roberta Polesinanti says:

    Buon giorno, sono un’insegnante di Educazione Fisica nella scuola superiore, Le chiedo gentilmente se ha dei suggerimenti didattici per questo ordine di scuola.
    Lavoro in un ITIS e su 800 alunni almeno 700 fumano, vorrei proporre a loro un percorso didattico stimolante che li potesse almeno far riflettere.
    Grazie

    • Silvia Novello says:

      Buongiorno,
      quella è un’età MOLTO delicata e sicuramente è più complicato disegnare un programma rispetto a quanto non lo sia per un pubblico che TEORICAMENTE non dovrebbe ancora essere venuto a contatto con la prima sigaretta
      Una possibilità è la discussione di una tematica ed uno spunto potrebbe venire dalla visione del film The Insider (Programma già affrontato in passato in questa fascia di età da parte dell’ISS). Alla visione del film può seguire la discussione e/o una parte attiva da parte dei ragazzi (in passato abbiamo tentato la via di realizzazione di filmati con varie opinioni poi ridiscusse dal gruppo). I programmi con ragazzi di questa età devono forzatamente prevedere, oltre alla figura medica del Pneumologo e/o Cardiologo, anche lo psicologo, che è fondamentale per aiutare la discussione e trattare le criticità.
      Queste sono solo alcune idee.

      Non esiti a contattarci per ulteriori necessità.

      Cordiali saluti,
      la Presidente
      Dr.ssa Silvia Novello

Leave a Reply

Aggiungi immagini al commento cliccando qui. Le immagini devono essere caricate su un proprio account Flikr Picasa o su un sito della scuola o istituto.